Cosa vedere

CENNI NATURALISTICI

Tutta la zona è caratteristica dal punto di vista ambientale: in uno spazio estremamente ridotto si passa dal fiume alla pianura, al lago, alla collina ed alla montagna.

CENNI GEOLOGICI

Il territorio di Ragogna comprende il lembo nord-occidentale dell'anfiteatro morenico del Tagliamento venutosi a creare a causa dell'enorme deposito detritico formatosi in seguito all'ultima glaciazione, quella wurmiana (da 100 a 10 mila anni fa). Il lento ritiro dei ghiacciai e la morfologia della zona favorirono la formazione di numerosi laghi (detti morenici), di cui al giorno d'oggi sopravvivono il Lago di Ragogna ed il Lago di Cavazzo.

CLIMA

Il territorio è caratterizzato da una situazione tipica della zona pedemontana, con precipitazioni abbondanti tutto l'anno (due massimi in primavera ed in autunno) e da inverni relativamente miti (temp. media 2°C), estati con temperature medie diurne superiori a 25°C e ridotte escursioni termiche notturne.